Verbale

Come promesso ^^

Ancora tantissimi complimenti ai vincitori.

PRO LOCO CORDIGNANO

con il Patrocinio di:

Regione del Veneto

Provincia di Treviso

Comune di Cordignano

Comitato Pro Loco UNPLI Veneto

Comitato Pro Loco UNPLI Treviso

Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane

Consorzio Pro Loco Prealpi

ed il contributo di:

Comune di Cordignano

26° PREMIO NAZIONALE DI PITTURA “PIERO DELLA VALENTINA”

23° PREMIO NAZIONALE DI GRAFICA “COMUNE DI CORDIGNANO”

13° PREMIO NAZIONALE DI ACQUERELLO

 

VERBALE DELLA GIURIA

 

Il giorno quattordici del mese di ottobre dell’anno duemilaquindici, alle ore 09.00, si è riunita a Cordignano TV presso la sede del concorso, la Commissione Giudicatrice del 26° Premio Nazionale di Pittura “Piero Della Valentina” – 23° Premio Nazionale di Grafica “Comune di Cordignano” – 13° Premio Nazionale di Acquerello composta da:

ANTONELLA ALBAN – critico d’arte – Belluno

LICIO DAMIANI – giornalista e critico d’arte – Udine

LIDIA MAZZETTO – critico d’arte – Venezia

La Commissione ha visionato i 160 dipinti presentati da altrettanti Autori al 26° Premio Nazionale di Pittura “Piero Della Valentina”.

Dopo attento esame, la Commissione ha selezionato 37 opere ritenute degne di riconoscimento, procedendo all’assegnazione dei premi nel seguente ordine:

1° PREMIO – all’opera n°90 dal titolo “Senza Titolo” di ELIO CARNEVALI – Pegognana (MN) – con la seguente motivazione: “Nel taglio dei piani si susseguono l’eleganza delle immagini, il cromatismo e la profondità in una dimensione lirica, singolare del paesaggio stesso. Il valore artistico dell’opera viene esaltato dalla tecnica personale dell’artista.”

2° PREMIO – all’opera n°106 dal titolo “Dietro la finestra” di VALTER ZARAMELLA – Cordenons (PN) – con la seguente motivazione: “L’elemento figurativo si sfalda in una visione di particolari che si dissolvono in un gioco cromatico tra il sogno e la realtà. La tecnica pulita dell’opera viene esaltata dalla scelta delle linee e dall’equilibrio strutturale.”

3° PREMIO – all’opera n°68 dal titolo “Milano 1985” di BRUNO CESELIN – Divignano (NO) – con la seguente motivazione: “L’elemento monocromatico crea uno scambio di luminosità tra il primo piano e lo sfondo, in un dissolversi istantaneo di luce.”

4° PREMIO – ex aequo – alle opere:

n°47 dal titolo “Fantasia al Vittoriale” di MARCO ROSELLINI – Conegliano (TV) – con la seguente motivazione: “La visione metafisica sospesa in una apparizione sferica fra cielo, terra e acqua si innalza su di una realtà in cui le ombre danno una determinazione scenica al quadro.”

n°73 dal titolo “Il tutto diventa pittura” di PAOLO FEDELI – Gambassi Terme (FI) – con la seguente motivazione: “La finestra interno-esterno gioca sui punti luce tra un campo di forte intensità e la visione dei particolari del paesaggio.”

n°110 dal titolo “Cantiere navale” di LUCIO TRABUCCO – Noale (VE) – con la seguente motivazione: “Il gioco di riflessi dell’acqua conferisce una nota di forza e movimento grazie ad una spatolata veloce che accompagna la luce.”

n°116 dal titolo “Viaggio” di CLAUDIO POMPEO – Colfosco (TV) – con la seguente motivazione: “Il taglio dei piani crea una visione in cui il gioco di luce, appena sottolineato dalle sfumature, dà dinamicità alla figura e agli elementi donando profondità agli spazi.”

n°150 dal titolo “Smartphone” di FLAVIO DAL CIN – Gaiarine (TV) – con la seguente motivazione: “La visione di una realtà di coppia, che costituisce l’elemento più freddo del primo piano, si scontra con la morbidezza dei colori caldi, i quali infondono un senso artistico allo stesso.”

5° PREMIO – ex aequo – alle opere:

n°54 dal titolo “Di faro in faro” di DORIANO TOSARELLI – Villamarzana (RO) – con la seguente motivazione: “L’elemento sospeso in una atmosfera onirica raccoglie simboli della realtà in contrasto con lo spazio esterno dove non manca la luce e la speranza.”

n°152 dal titolo “Lo studio del pittore e la modella” di RENATO VITALI – Copparo (FE) – con la seguente motivazione: “La graduazione dei colori crea l’atmosfera in cui l’elemento pittorico accompagna l’eleganza e la delicatezza del tema femminile.”

PREMIO Provincia di Treviso – Premio speciale della Giuria assegnato all’opera n°153 dal titolo “La grande guerra” di BEATRICE CEPELLOTTI – Codroipo (UD)con la seguente motivazione: “Le suggestioni vengono create dalla comparazione degli elementi in cui la luce dello sfondo lascia intuire il messaggio artistico: il ricordo della guerra.”

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°51 dal titolo “Interno con figure” di MARINA BASAGLIA – Cerea (VR)

n°84 dal titolo “… O donna malinconica e cangiante, chi sei?” di MAURO DEMOZZI – Trento

n°88 dal titolo “Non c’è più la spiaggia” di DANIELE TREVISAN – Trivignano (VE)

n°120 dal titolo “Industria bellica” di GINO RIZZARDO – Volpago del Montello (TV)

n°122 dal titolo “La gabbia” di MARIO SNAIDERO – Cervignano (UD)

 

Della rosa delle opere scelte dalla giuria fanno parte anche:

n°6 “Barche in porto” GIOVANNI STRIULI – Caorle (VE)

n°17 “Acqua” MARCO CAMPORESE – Villanova C. S. P. (PD)

n°26 “Esodo” GIUSY BARBON – Maserada sul Piave (TV)

n°30 “Ricostruzione 2015” MARIO FACCHIN – Trichiana (BL)

n°35 “Tetti friulani” LIVIO PAGNOSSIN – Pordenone

n°43 “Modernity and decadence” GIANFRANCO ZENERATO – Villafontana (VR)

n°46 “Trama Noir” EDOARDO MENINI – Rezzato (BS)

n°55 “Primavera” GIAN MANET – Rovigo

n°63 “Appunti sul Tiziano” DIEGO D’AMBROSI – Casale sul Sile (TV)

n°79 “Senza Titolo” GABRIELE MIES – Conegliano (TV)

n°80 “Venezia” TRISTANO CASAROTTO – Bassano del Grappa (VI)

n°87 “Chitarristi” PIER GIORGIO GASPAROTTO – Mogliano Veneto (TV)

n°104 “Venezia oltre il muro” AGOSTINO LAZZARI – Castelfranco Veneto (TV)

n°111 “Quiete dopo la tempesta” ISIDORO BUSANA – Mel (BL)

n°123 “Chiaro di Luna” CIRILLO MURER – Quinto di Treviso (TV)

n°125 “Vecchio casone” LUCIANA SALVATORE – Padova

n°126 “In piazza” MICHELE DA LOZZO – Sacile (PN)

n°127 “Austerity 74” ALBERTO FINCO – ESTE (PD)

n°135 “Senza Titolo” BRUNO DAFFINI – Castellucchio (MN)

n°142 “Sinfonia in blu” MARINA PANTAROTTO – San Stino di Livenza (VE)

n°156 “Noi” PIERDOMENICA ORTOLAN – Fontanafredda (PN)

 

La Commissione ha preso in esame successivamente le 54 opere partecipanti al 13° Premio Nazionale di Acquerello.

Dopo attento esame, la Commissione ha selezionato 17 opere ritenute degne di riconoscimento, procedendo all’assegnazione dei premi nel seguente ordine:

1° PREMIO all’opera n°40 dal titolo “Violinisti” di LAURA VERGINE – Vittorio Veneto (TV) – con la seguente motivazione: “L’immagine accompagnata da elementi cromatici molto semplici lascia vibrare le figure in una eleganza e raffinatezza in cui l’acquerello diventa maestro d’arte.”

2° PREMIO all’opera n°1 dal titolo “Anticamera” di MARIA GIUSEPPINA FRIGO – Sacile (PN) – con la seguente motivazione: “La visione intimistica di una natura morta viene accompagnata dal calore cromatico e dal taglio della pennellata luminosa, che ne allarga la scena.”

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°3 dal titolo “Anemoni” di SANDRA DI LENARDO – Basagliapenta (UD)

n°4 dal titolo “Camargue” di MONICA DAL MAS – San Pietro di Feletto (TV)

n°5 dal titolo “Belvedere di Aquileia – Vecchio casale” di LUIGI VALENTINI – Vazzola (TV)

n°16 dal titolo “Sassi tondi” di MARCO ROSELLINI – Conegliano (TV)

n°31 dal titolo “Infinite meraviglie” di MONICA FRASSON – Tombolo (PD)

Della rosa delle opere scelte dalla giuria fanno parte anche:

n°8 dal titolo “Riflessi” di MARIA CECILIA DA PRA’ – Vittorio Veneto (TV)

n°11 dal titolo “Nuova vita” di MARIO FACCHIN – Trichiana (BL)

n°21 dal titolo “San Giorgio” di UGO VISTOSI – Rovigo

n°22 “Streets#2” EWA CEBORSKA – Conegliano (TV)

n°33 “Su al nord” MICHELA PIZZOL – Fregona (TV)

n°43 “La prima neve” MARIO SNAIDERO – Cervignano (UD)

n°45 “Studio 2” EMANUELA COLBERTALDO – Padova

n°46 “Incubi angoscianti ed aneliti di speranze” MARIO COSSETTI – Porcia (PN)

n°47 “Senza Titolo” SILVIA PAVAN – Pordenone

n°51 “Laghetto” GEMMA DA ROS – Conegliano (TV)

La Commissione ha quindi esaminato le 26 opere partecipanti al 23° Premio Nazionale di Grafica “Comune di Cordignano”.

Dopo attento esame, la Commissione ha selezionato 8 opere ritenute degne di riconoscimento, procedendo all’assegnazione dei premi nel seguente ordine:

1° PREMIO all’opera n°2 dal titolo “Sfrontatamente grande” di GABRIELE BORDIGNON – Tezze sul Brenta (VI) – con la seguente motivazione: “La visione piranesiana dell’opera è calata nella contemporaneità e accompagnata da una tecnica precisa che sottolinea la profondità del soggetto e i suoi spazi.”

2° PREMIO all’opera n°6 dal titolo “Giovani hitleriani ammucchiano il fieno” di TIZIANO TOSCANI – Cordignano (TV) – con la seguente motivazione: “Nella tradizione dell’elemento ripreso, reso morbido dal movimento grafico, si evidenzia quella tecnica personale che l’artista esprime con immediatezza.”

Un RICONOSCIMENTO SPECIALE della Giuria va all’opera n°4 dal titolo “Cavallo in fuga” di CESARE BALDASSIN – Cordignano (TV) – per il modo originale e dinamico della sua grafica, per la simpatia del soggetto espresso e per l’alto valore tecnico.

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°14 dal titolo “Invite to reading” di GIOVANNI DA RE – Vittorio Veneto (TV)

n°16 dal titolo “I chicchi di … Sole” di CINZIA DONADI – Casale sul Sile (TV)

n°21 dal titolo “… Insieme …” di TEODORO CILIO – Ravascletto (UD)

n°25 dal titolo “Il giardino spontaneo” di LAURA DI BIDINO – Coseano (UD)

Della rosa delle opere scelte dalla giuria fa parte anche l’opera n°11 dal titolo “Hibryd Amsterdam” di PIERANTONIO MOLETTA – Tezze sul Brenta (VI)

La Giuria manifesta plauso all’Organizzazione per l’attività che svolge a sostegno dell’Arte e la gestione del Concorso. Inoltre esprime la propria ammirazione nei confronti di tutte le opere presentate, congratulandosi per il livello raggiunto dagli Artisti partecipanti.

La Commissione Giudicatrice chiude i lavori alle ore 12.30.

Letto, approvato e sottoscritto.

ANTONELLA ALBAN

LICIO DAMIANI

LIDIA MAZZETTO

Cordignano 14 ottobre 2015

Annunci

3 pensieri su “Verbale

  1. Nulla da commentare sulle scelte della giuria.Solo una domanda dalla cui cortese risposta vorrei attingere insegnamento ,ditemi perfavore:”Cosa c’è che non va nell’opera num. 94?”ringrazio fin d’ora se mi vorrete rispondere. Cordiali saluti Lucilla

    • Gentilissima,
      Poichè la Giuria non esprime un parere tecnico su ogni opera presente al Concorso, temo di non essere in grado di rispondere alla sua domanda. La mia risposta sarebbe quella di una qualsiasi dilettante, mi dispiace.
      Tuttavia, se vuole parlare con uno dei membri della Commissione, la Sig.ra Mazzetto sarà presente alla Premiazione del 15 novembre. Non credo avrà nulla da obiettare a rispondere ad una gentile domanda come la sua.
      Cordiali saluti
      Barbara
      Vice Presidente Pro Loco Cordignano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...