Verbale Giuria

PRO LOCO CORDIGNANO

con il Patrocinio di:

Regione del Veneto

Provincia di Treviso

Comune di Cordignano

Comitato Pro Loco UNPLI Veneto

Comitato Pro Loco UNPLI Treviso

Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane

Consorzio Pro Loco Prealpi

ed il contributo di:

Comune di Cordignano

25° PREMIO NAZIONALE DI PITTURA “PIERO DELLA VALENTINA”

22° PREMIO NAZIONALE DI GRAFICA “COMUNE DI CORDIGNANO”

12° PREMIO NAZIONALE DI ACQUERELLO

 

VERBALE DELLA GIURIA

 

Il giorno quindici del mese di ottobre dell’anno duemilaquattordici, alle ore 09.00, si è riunita a Cordignano TV presso la sede del concorso, la Commissione Giudicatrice del 25° Premio Nazionale di Pittura “Piero Della Valentina” – 22° Premio Nazionale di Grafica “Comune di Cordignano” – 12° Premio Nazionale di Acquerello composta da:

FRANCESCO DI LEO – direttore e curatore Mostre d’arte – Conegliano (TV)

GIORGIO PILLA – critico d’arte – Venezia (VE)

ALESSANDRA SANTIN – critico d’arte – Pordenone (PN)

 

La Commissione ha visionato i 161 dipinti presentati da altrettanti Autori al 25° Premio Nazionale di Pittura “Piero Della Valentina”.

Dopo attento esame, la Commissione ha selezionato 32 opere ritenute degne di riconoscimento, procedendo all’assegnazione dei premi nel seguente ordine:

1° PREMIO – all’opera n°13 dal titolo “Dormish” di SERENA COMAR – Campoformido (UD) – con la seguente motivazione: “L’opera si distingue per novità, tecnica e messaggio. La decadenza del tessuto industriale si esplicita nella visione dell’artista che mette a fuoco il malessere delle periferie in una composizione molto equilibrata e con aspetto segnico definito e analitico, ove una luce interiorizzata dona nello specifico al soggetto descritto la speranza di un rinnovamento sociale e strutturale.”

2° PREMIO – all’opera n°117 dal titolo “Maschera quotidiana” di FLAVIO DAL CIN – Gaiarine (TV) – con la seguente motivazione: “Il taglio compositivo dato all’opera pone l’accento sulla dimensione umana della contemporaneità, sottolineando la difficoltà di esprimere una propria identità storica. L’influenza metafisica e la tavolozza dei colori danno all’opera un senso di mistero che evidenzia interrogazioni necessarie. La calligrafia è ben strutturata, donando di sé l’immagine attualizzata dell’uomo moderno che si sta allontanando dalle proprie radici esistenziali.”

3° PREMIO – all’opera n°95 dal titolo “La collina di Ciareis” di LUCIANO CECCHIN – Maniago (PN) – con la seguente motivazione: “La visione dall’alto dona allo spettatore un senso di libertà spaziale, a mezzo della quale l’autore ha cercato di affrancarsi dalle strettoie di una società avvilente e costrittiva nei confronti dell’individuo. La composizione cromatica, equilibrata e ricercata nella sintesi, allude all’informale, donando un ampio respiro anche con lacerti di figurazione ”

4° PREMIO – ex aequo – alle opere:

n°39 dal titolo “Uno sguardo al passato” di SILVANO MENEGON – Zoppola (PN) – con la seguente motivazione: “Il contrasto cromatico e compositivo tra bianchi, rossi e neri dà una dimensione forte alla tavolozza, dove l’artista riconosce tracce della propria identità e del luogo.”

n°75 dal titolo “Villaggio montano” di GILBERTO SARTORI – Limena (PD) – con la seguente motivazione: “Il fascino dell’opera è dato dalla compresenza di quieta esistenziale e silenziosa malinconia.”

n°112 dal titolo “Incontri” di ELIO CARNEVALI – Pegognaga (MN) – con la seguente motivazione: “Rappresentazione della tematica urbana risolta con personaggi di incontro in una dimensione onirica in cui i tracciati di ciascuno sottolineano il proprio passato.”

n°118 dal titolo “Interno esterno” di VALTER ZARAMELLA – Cordenons (PN) – con la seguente motivazione: “L’accento è posto sull’identità di un interno purificato da una luce esteriore e tagliante con cui l’artista ha inteso vaporizzare una realtà latente in un sogno che conduce altrove

n°140 dal titolo “Senza titolo” di ALBERTO PASQUAL – Sacile (PN) – con la seguente motivazione: “Straordinaria sintesi paesaggistica dell’anima corroborata da una luce centripeta misteriosa, che dona all’opera tutta un fascino senza tempo.”

n°160 dal titolo “Racconti sospesi” di GIACOMO MINUTELLO – Palazzolo dello Stella (UD) – con la seguente motivazione: “Nei frammenti di realtà, che l’artista ha saputo cogliere interamente, si esprime la dimensione del tempo in tutta la sua potenzialità poetica.”

 

PREMIO Provincia di Treviso – Premio speciale della Giuria assegnato all’opera n°128 dal titolo “Fiori di valle” di LINO CARRARETTO – Casale sul Sile (TV)con la seguente motivazione: “L’uso della velatura e i toni della tavolozza danno all’opera uno spessore poetico meritevole di attenzione. La capacità di utilizzare il tono su tono permette di raggiungere un risultano armonioso.”

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA assegnato all’opera n°6 dal titolo “Il pesce azzurro” di GUGLIELMO BARBETTI – Mirano (VE) – con la seguente motivazione: “L’eccellente originalità e maestria della composizione artistica mira ad ottenere una visione spaziale attraverso dei piani diversi di collocazione di frammenti di collage. La dinamicità allude ad una delle caratteristiche più salienti della società contemporanea che è la fluidità degli elementi. In una sorta di sogno geometrizzato, gli elementi segnici, coloristici e formali teorizzano una fuga dalla realtà e si concretizzano in un’opera di alto livello qualitativo.”

 

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°1 dal titolo “Frammenti di memoria” di RENATE FUERST – Quickborn (D)

n°15 dal titolo “Accordi e disaccordi” di EDOARDO MENINI – Rezzato (BS)

n°16 dal titolo “L’estate sta finendo” di ALBERTO ZAPPA – Desenzano (BS)

n°21 dal titolo “Cavallo e cavaliere” di DIEGO D’AMBROSI – Casale sul Sile (TV)

n°36 dal titolo “Il giardino dei ricordi” di BEPPINO TOSOLINI – Martignacco (UD)

n°40 dal titolo “Luci nel cielo” di ADO FURLANETTO – Vajont (PN)

n°41 dal titolo “Attimi di infinito” di ANTONIO LAVINA – Treviso (TV)

n°149 dal titolo “Terre … lontane” di GIUSTINO NOVELLI – Chieti (CH)

 

Della rosa delle opere scelte dalla giuria fanno parte anche:

n°18 “Unemployement” ALBERTO PETERLE – Cimadolmo (TV)

n°22 “L’asfodelo” ANDREA SOSSAI – Ponte della Priula (TV)

n°64 “Acero rosso” DANIELA SANTAMBROGIO – Porto Viro (RO)

n°73 “Sinfonia alla Luna” GIULIANO CENSINI – Torrita di Siena (SI)

n°87 “Resti di Bussana Vecchia 1887” PIETRO MASI – San Pietro di Feletto (TV)

n°89 “Technological contamination” GIANFRANCO ZENERATO – Villafontana (VR)

n°96 “Riflessi” DANIELE TREVISAN – Trivignano (VE)

n°110 “Scende la sera” BRUNA SORDI – Arcade (TV)

n°111 “Nuovi reperti” CIRILLO MURER – Quinto di Treviso (TV)

n°123 “I pensieri di Gilberto” PIERANTONIO MOLETTA – Tezze sul Brenta (VI)

n°125 “Riflesso urbano” LUCIANO GRAPEGGIA – Cavarzere (VE)

n°137 “Figure senza tempo” MICHELE DELLA MORA – Pordenone (PN)

n°141 “Quando il vento sembra fermo” BEATRICE CEPELLOTTI – Codroipo (UD)

 

La Commissione ha preso in esame successivamente le 47 opere partecipanti al 12° Premio Nazionale di Acquerello.

1° PREMIO all’opera n°43 dal titolo “Silenzio” di MARIO FACCHIN – Trichiana (BL) – con la seguente motivazione: “Un acquerello che racchiude in se le stimmate del buon fare. Si coniuga perfettamente con un afflato poetico e intimistico che raggiunge i gangli più segreti dell’osservatore.”

2° PREMIO all’opera n°29 dal titolo “Andamento lento” di GRAZIELLA NESPOLO – Porcia (PN) – con la seguente motivazione: “La soluzione compositiva originale coniugata con le scelte coloristiche, analitiche e accese proprie del soggetto si immerge in una realtà fortemente potenziata.”

 

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°11 dal titolo “Soffioni” di SANDRA DI LENARDO – Basagliapenta (UD)

n°21 dal titolo “Dissolvenza di ortensie” di EMANUELA COLBERTALDO – Padova (PD)

n°36 dal titolo “Giovedì al mercato 2014” di EVELINA MAZZUCCO – Sacile (PN)

n°37 dal titolo “Poesia” di SILVIA PAVAN – Pordenone (PN)

n°40 dal titolo “Riflessi#02” di ALESSANDRO PETTI – Padova (PD)

 

Della rosa delle opere scelte dalla giuria fanno parte anche:

n°20 dal titolo “Papaveri” di EMANUELA COLBERTALDO – Padova (PD)

n°22 dal titolo “Oderzo – Via Mazzini” di ALINA VODNICIAR – Corescu Chisimau Moldova

n°35 dal titolo “L’ondata 2014” di EVELINA MAZZUCCO – Sacile (PN)

 

La Commissione ha quindi esaminato le 33 opere partecipanti al 22° Premio Nazionale di Grafica “Comune di Cordignano”.

1° PREMIO all’opera n°5 dal titolo “Paesaggio interiore” di PIER GIACOMO GALUPPO – Vicenza (VI) – con la seguente motivazione: “Opera incisoria di altissimo valore tecnico, ove l’artista ha voluto far confluire stati d’animo ed emozioni concentrate da idee e condizionamenti del contemporaneo.”

2° PREMIO all’opera n°27 dal titolo “Il disgelo” di TERESA FERRACINI – Orsago (TV) – con la seguente motivazione: “La calcografia è portata ai più alti risultati tecnico – estetici, ove il segno identifica la forza di una natura impietosa e incombente.”

 

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°2 dal titolo “Tempi moderni” di FABIO NARDIN – Santa Lucia di Piave (TV)

n°9 dal titolo “Sacile sul Livenza” di GIAN ANTONIO PIZZINAT – Cordignano (TV)

n°17 dal titolo “Giardino inquieto” di SANDRO CHINELLATO – Conegliano (TV)

n°28 dal titolo “Cansiglio” di MARCO ROSELLINI – Conegliano (TV)

 

Della rosa delle opere scelte dalla giuria fanno parte anche:

n°4 dal titolo “Piccole prove” di DIEGO D’AMBROSI – Casale sul Sile (TV)

n°6 dal titolo “Inferme vita fluttua atona nel corpo rotto” di PIER GIACOMO GALUPPO – Vicenza (VI)

n°10 dal titolo “Torre del municipio Asiago” di GIAN ANTONIO PIZZINAT – Cordignano (TV)

n°24 dal titolo “Vanessa Cardui (L.1758)” di FRANCESCA ULIANA – Fregona (TV)

 

L’apprezzamento della Giuria è molto forte nei riguardi degli artisti che hanno presentato un carnet di opere davvero interessante sul piano delle tecniche utilizzate e delle tematiche espresse. Inoltre esprime i complimenti all’organizzazione per la realizzazione di questo Premio che è protagonista con una storia ormai di cinque lustri nel panorama artistico non solo locale ma nazionale.

 

La Commissione Giudicatrice chiude i lavori alle ore 13.00.

Letto, approvato e sottoscritto.

 

FRANCESCO DI LEO

 

GIORGIO PILLA

 

ALESSANDRA SANTIN

 

Cordignano 15 ottobre 2014

 

Advertisements

2 thoughts on “Verbale Giuria

  1. mi congratulo con l’organinr azione Vi è, nonostante tutto questo una
    piccola dimenticanza : il non non aver pubblicato almeno
    le opere dei vincitori.
    Cordiali saluti Altobelli Cristina Roberta pittrice 346/3384255 Pescara.

    • Gentile, non è una dimenticanza. E’ semplicemente che non avevamo ancora le foto. Ora vado a pubblicare il catalogo completo, se le interessa.
      Saluti e grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...