Ricordo di un fascino antico.

Ricordo di Venezia - Renato Vitali

Ricordo di Venezia – Renato Vitali

 

Pochi tocchi che delineano un incantesimo. Alcuni larghi e lenti, altri secchi e veloci. Le pennellate abbozzano in un monocromo canto il soggetto, delineandolo e confondendolo nello stesso tempo, come fossero fatte di nebbia. Hanno picchi taglienti e morbide curve. Scivolano e tratteggiano. Vicoli, scale, porte, ponti. Alludono. Raccontano. Coprono. Svelano.

Elegia di incantevole splendore che sussurra magie agli orecchi, attraverso la poesia intensa di un sogno. E strappa fievoli lampi di colore alla tela in cui è intessuto.

E così Venezia c’è. Ma Venezia non è.

Perché Venezia è terra che non invecchia. Ma Venezia è aria, che c’è sempre e non si vede mai. Venezia è acqua che scivola via, lavata dal tempo e che ritorna in forma di futuro. E Venezia è fuoco che arde. Bruciando e sciogliendo. Creando nuova vita.

Venezia è anima antica, giovane corpo.

Venezia è luce. Venezia  è tenebra.

Ricorda splendenti vittorie, e amare sconfitte.

Venezia bisbiglia il passato tra le ombre. Semina indizi di antichi sprazzi di oro, tratteggiandone solamente i contorni della preparazione rossiccia.

Fa scintillare nella sua luce ciò che desidera rivelare, e trattiene per se stessa quello che nessuno deve sapere. Obnubila i ricordi e illumina i sogni.

È misteriosa, Venezia. Candida, Venezia. Sincera, Venezia. Bugiarda, Venezia.

È Venezia, Venezia.

Venezia è tutto, e Venezia è nulla.

E respira. In tutta la sua eterea e ambigua bellezza, Venezia respira nel canto sognato di Renato Vitali.

Advertisements

2 thoughts on “Ricordo di un fascino antico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...