Verbale della Giuria

PRO LOCO CORDIGNANO

con il Patrocinio di:

Regione del Veneto

RetEventi

Provincia di Treviso

Comune di Cordignano

Comitato Pro Loco UNPLI Veneto

Comitato Pro Loco UNPLI Treviso

Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane

Consorzio Pro Loco Prealpi

 ed il contributo di:

Provincia di Treviso

Comune di Cordignano

23° PREMIO NAZIONALE DI PITTURA “PIERO DELLA VALENTINA”

20° PREMIO NAZIONALE DI GRAFICA “COMUNE DI CORDIGNANO”

10° PREMIO NAZIONALE DI ACQUERELLO

VERBALE DELLA GIURIA

            Il giorno diciassette del mese di ottobre dell’anno duemiladodici, alle ore 09.00, si è riunita a Cordignano TV presso la sede del concorso, la Commissione Giudicatrice del 23° Premio Nazionale di Pittura “Piero Della Valentina” – 20° Premio Nazionale di Grafica “Comune di Cordignano” – 10° Premio Nazionale di Acquerello composta da:

PIERA CUDER – pittrice – Sacile (PN)

GABRIELLA NIERO – critico d’arte – Venezia

GIACOMO RACCANELLI – pittore e critico d’arte – Cordignano

Il prof. GIAN PIERO RABUFFI, che doveva originariamente far parte della Commissione, per gravi motivi familiari è stato sostituito dalla Sig.ra PIERA CUDER.

La Commissione ha visionato i 169 dipinti presentati da altrettanti Autori al 23° Premio Nazionale di Pittura “Piero Della Valentina”.

Dopo attento esame, la Commissione ha selezionato 25 opere ritenute degne di riconoscimento, procedendo all’assegnazione dei premi nel seguente ordine:

1° PREMIO – all’opera n°41 dal titolo “Il labirinto dei segni caldi” di GIULIANO CENSINI – Torrita di Siena (SI) – con la seguente motivazione: “Per l’equilibrio della forma e dei colori, per la struttura e la preziosità materica.”

2° PREMIO – all’opera n°80 dal titolo “Istria” di CIRILLO MURER – Quinto di Treviso (TV) – con la seguente motivazione: “Per la struttura compositiva, il rigore geometrico e l’incisività emotiva.”

3° PREMIO – all’opera n°141 dal titolo “Paesaggio urbano” di FABIO CATTARIN– Oriago di Mira (VE) – con la seguente motivazione: “Per l’atmosfera e la felice resa cromatica che evocano con immediatezza un profilo urbano.”

4° PREMIO – all’operan°76 dal titolo “Recondite armonie” di GIAN MANET – Rovigo (RO) – con la seguente motivazione: “Per l’afflato romantico dato ad uno scorcio di sottobosco che emerge per l’abilità compositiva.”

5° PREMIO – ex aequo – alle opere n°28 dal titolo “Paesaggio senza confini” di PAOLA GAMBA – Portogruaro (VE) – con la seguente motivazione: “Per il rigore e l’equilibrio formale ed il riflesso emotivo dato alle cromie.”

n°53 dal titolo “Astrazioni primaverili” di SERGIO GIROMEL – Visnadello (TV) – con la seguente motivazione: “Per l’emozione vibrante che trapela da un vivace scorcio di paesaggio.”

n°65 dal titolo “Racconti d’estate a Populonia” di SIGFRIDO NANNUCCI – Certaldo (FI) – con la seguente motivazione: “Per la frenesia compositiva che raggiunge esiti di equilibrio formale.”

n°67 dal titolo “Inizio di primavera” di TEMISTOCLE SCOLA – Livorno (LI) – con la seguente motivazione: “Per la luce nitida e la raffinata scelta tonale che caratterizzano uno scorcio di marina.”

n°74 dal titolo “In periferia” di PAOLO FEDELI – Gambassi Terme (FI) – con la seguente motivazione: “Per un profilo urbano raccontato con intensità narrativa che si coglie nell’ardita prospettiva e nell’atmosfera bituminosa.”

n°109 dal titolo “Dopo la pioggia” di GIAMPIETRO CAVEDON – Marano Vicentino (VI) – con la seguente motivazione: “Per il trasporto naturalistico dato ad un’ampia visione metropolitana.”

n°124 dal titolo “Poesia di ieri” di LINO CARRARETTO – Casale sul Sile (TV) – con la seguente motivazione: “Per l’atmosfera soffusa e delicata data ad un profilo architettonico.”

PREMIO Provincia di Treviso – Premio speciale della Giuria assegnato all’opera n°40 dal titolo “Nella terra di nessuno” di GUIDO RAIMONDI – Cornuda (TV) – con la seguente motivazione: “Un’interpretazione austera e sobria che rende con forza un’immagine di stretta attualità.”

TARGA Pro Loco Cordignano – Premio speciale della Giuria assegnato all’opera n°79 dal titolo “Amici” di MARIO FACCHIN – Trichiana (BL) – con la seguente motivazione: “Un caleidoscopio di colori che rendono con originalità un profilo urbano.”

La Commissione ha ritenuto inoltre di segnalare con una menzione speciale l’opera n°148 dal titolo “Vite liquide” di RAFFAELE SANTILLO – Pordenone (PN) – con la seguente motivazione: “Per l’originalità compositiva.”

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°45 dal titolo “A casa di Luisa” di FLAVIA FORLIN (Flalin) – Cison di Valmarino (TV) – “Per l’abilità disegnativa.”

n°81 dal titolo “Vecchia fabbrica inattiva” di LUCIANO CECCHIN – Maniago (PN) – “Per l’intensità espressiva.”

n°120 dal titolo “Inganno dei sensi” di GINO RIZZARDO – Volpago del Montello (TV) – “Per la capacità formale.”

n°125 dal titolo “Spettacolo equestre” di GILIANA MASON – Pianzano (TV) – “Per la cura tecnica.”

Della rosa delle opere scelte dalla giuria fanno parte anche le opere:

n°66 “Luci nella marina” Gian Franco Pogni

n°84 “L’acqua della fontana” Enzo Barbon

n°98 “Senza titolo” Dario Bruno

n°113 “Autostrada” Claudio Pompeo

n°136 “Ogni casa la sua storia” Valter Zaramella

n°155 “Arriva la tempesta sul vigneto” Marina Pantarotto

n°165 “Testimonianze nel tempo” Ugo Rassatti

La Commissione ha preso in esame successivamente le 54 opere partecipanti al 10° Premio Nazionale di Acquerello.

1° PREMIO all’opera n°38 dal titolo “La mia terra” di RAFFAELLA CAMAROTTO – San Vendemiano (TV) – con la seguente motivazione: “Per la fusione cromatica e l’evidenza della costruzione accostati nell’armonia dell’insieme.”

2° PREMIO all’opera n°45 dal titolo “Ponte Milvio” di ANNA PROBST – Vittorio Veneto (TV) – con la seguente motivazione: “Per l’essenzialità strutturale e cromatica.”

Sono state inoltre segnalate le opere:

n°22 dal titolo “Tramonto di fuoco” di GIOVANNA CASADEI – Treviso (TV) – “Per l’impatto emotivo.”

n°24 dal titolo “Il vecchio partigiano” di GIANPAOLO AMICI – Treviso (TV) – “Per l’effetto di sofferenza resa con immediatezza.”

n°41 dal titolo “Paesaggio urbano” di EVELINA MAZZUCCO – Sacile (PN) – “Per l’essenzialità della forma.”

n°44 dal titolo “Dame di picche” di LAURA VERGINE – Vittorio Veneto (TV) – “Per la resa estemporanea data alle giocatrici di burraco.”

La Commissione ha quindi esaminato le 22 opere partecipanti al 20° Premio Nazionale di Grafica “Comune di Cordignano”.

1° PREMIO all’opera n°8 dal titolo “L’albero dei sogni” di CESARE BALDASSIN – Cordignano (TV) – con la seguente motivazione: “Per l’energia espressiva data ad un brano di natura e l’abilità tecnica acquisita da un lungo lavoro.”

2° PREMIO all’opera n°22 dal titolo “Pescatori all’alba” di NEVIO CANTON – Fiume Veneto (PN) – con la seguente motivazione: “Per lo stile con cui ha espresso l’intensità di un racconto legato al lavoro dei pescatori.”

È stata inoltre segnalata l’opera:

n°2 dal titolo “Figure in bianco e nero” di PAOLA ANESE – Pordenone (PN) – “Per l’ironia e gioco sottile espresso con sintesi ed originalità.”

La Giuria esprime la propria stima ai partecipanti augurando a tutti i protagonisti un buon lavoro e sempre continue gratificazioni professionali.

La Commissione Giudicatrice chiude i lavori alle ore 12.30.

Letto, approvato e sottoscritto.

PIERA CUDER

GABRIELLA NIERO

GIACOMO RACCANELLI

Cordignano 17 ottobre 2012

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...